consulenza ISO 9001 brescia ISO 9001 Milano

Accreditamento Reg. Lombardia per Servizi
di Istruzione e Formazione Professionale n. 1116

consulenza ISO 14001 brescia perizia industria 4.0 brescia mantova verona bergamo milano crema cremona lecco como GDPR BRESCIA varese impatto acustico dichiarazione di conformità MOCA
consulente marcatura CE macchine brescia perizie industria 4.0 brescia privacy brescia GDPR brescia impatto acustico brescia mantova bergamo milano
Home Page Contatti

Perizia Industria 4.0: la legge di bilancio 2021

Perizia Industria 4.0 asseverata: il nostro servizio alle imprese

La legge richiede che il perito sia semplicemente iscritto all'albo degli ingegneri o dei periti industriali, ma è fondamentale scegliere un perito con competenze nell'ambito delle di Industria 4.0, al fine di avere perizie precise che non diano adito a contestazioni in caso di ispezione.
Area ISO è una società specializzata nella consulenza tecnica per le perizie Industria 4.0: nell'era di Industria 4.0 abbiamo assistito oltre centinaia di aziende fornendo la consulenza necessaria e redigendo le perizie per l'ottenimento dei benefici di Industria 4.0.

La nostra perizia tecnica Industria 4.0

I nostri ingegneri iscritti all'albo professionale svolgono l'analisi preliminare per verificare se il bene in questione può godere dei benefici della nuova legge di bilancio 2021 per il piano Industria 4.0. Conviene quindi contattarci prima dell'acquisto del bene, al fine di valutare tutti gli aspetti tecnici, di aggiornamento, di integrazione con i sistemi attuali, le eventuali modifiche software e hardware da intraprendere per un migliore e proficuo utilizzo del nuovo macchinario o sistema informatico.
Il nostro personale tecnico si incarica quindi di svolgere i sopralluoghi e l'analisi per la verifica della corrispondenza delle caratteristiche tecniche del bene, alla verifica dei requisiti di interconnessione come richiesto dalla normativa al fine di beneficiare del credito d'imposta industria 4.0.

Perizia industria 4.0 asseverata o giurata?

In generale la perizia richiesta dalle procedure del nostro ordinamento può essere semplice, asseverata o giurata. Nel caso degli incentivi del piano Indutria 4.0 o di Transizione 4.0, per esempio, fino al 2019 era richiesto che fosse giurata, nel 2020 semplice, mentre dal 2021 deve essere asseverata.

Perizia industria 4.0 asseverata

Il tecnico non si limita a redigere la perizia Industria 4.0, ma ne assevera circa la veridicità dei contenuti e la correttezza/professionalità dimostrata nell'adempiere al compito assegnatogli. Se ne assume quindi tutte le responsabilità, confermandone la certezza dei contenuti "sotto la propria personale responsabilità" e attestandone, con apposita dichiarazione riportata nella perizia stessa, la veridicità; egli risponde, così, penalmente per eventuali falsi ideologici, oltre che materiali, in essa contenuti.

Perizia industria 4.0: si può fare giurata?

La perizia giurata è il parere più forte dal punto di vista legale, ma anche la più “pericolosa” per il tecnico, in quanto, in caso di falsa attestazione giurata si configura il reato previsto all'art. 483 del codice penale. Quindi, oltre a redigere la relazione, il perito, assevererà circa la veridicità dei contenuti e firmerà il documento di fronte ad un pubblico ufficiale (cancelliere o notaio). Di solito la pratica di cancelleria richiede un preavviso maggiore, allungando i tempi: nei casi urgenti è consigliabile rivolgersi ad un notaio; questa scelta comporta l'onere della parcella notarile. La perizia deve essere giurata personalmente dal professionista che l'ha effettuata. Il perito si dovrà recare in Tribunale (presso qualsiasi Cancelleria), o presso un Notaio, con un valido documento di identità e con la perizia da giurare. Per il piano industria 4.0 è sufficiente la perizia asseverata, anche se in molti casi i clienti ci richiedono un "impegno più forte" con la pratica del giuramento.

Nuova legge di bilancio per il 2021 e credito di imposta (ex iperammortamento) per Industria 4.0

circolare n. 48610/2019 del mise risoluzione 27/e/2018 autocertificazione legge 232 2016 dicitura fattura per iperammortamento contenuti analisi tecnica iperammortamento risoluzione 152/e 2017 27 e 2018 iperammortamento scritture contabili perizia industria 4.0 costo iper ammortamento professionisti circolare industria 4.0 agenzia delle entrate iperammortamento 2017 iperammortamento 2019 autocertificazione industria 4.0 fac simile calcolo iperammortamento 2019 excel iper ammortamento leasing esempio iperammortamento 2019 esempio requisiti industria 4.0 2020 celle frigorifere iperammortamento perizia industria 4.0 modena ricerca e sviluppo perizia giurata costo perizia giurata iperammortamento ante ce oneri accessori iperammortamento costo perizia giurata ingegnere costo perizia giurata risoluzione n 27 e 2018 iper ammortamento agenzia entrate 4/e del 30 marzo 2017 industria 4.0 requisiti pdf industria 4.0 allegato a industria 4.0 agricoltura fac simile perizia iperammortamento contabilizzazione costo perizia iperammortamento perizia iperammortamento 2020 autocertificazione iperammortamento fac simile iperammortamento dichiarazione legale rappresentante data certa iperammortamento 2019 perizia esempio perizia iperammortamento

Benefici per acquisto di macchinari 4.0 a partire dal 2021

I nuovi benefici (credito di imposta per acquisto di macchinari Industria 4.0) si applicano a chi acquista macchinari 4.0 a partire dal 16 novembre 2020 e fino al 31 dicembre 2022. È ammesso anche il versamento di un acconto del 20% del totale del macchinario entro il 31 dicembre 2022, ma è fondamentale che il macchinario sia consegnato al massimo entro giugno 2023.
Per il credito di imposta la fruizione viene spalmata su 3 anni al posto dei 5 anni relativi agli acquisti del 2020.
Per i macchinari acquistati nel 2021 per valori inferiori a 2,5 milioni di Euro, il nuovo credito di imposta è del 50% (invece del 40% del 2020); è consentito il pagamento del 20% del macchinario entro il 31 dicembre 2021 ma lo stesso deve essere consegnato entro giugno 2022. Per i macchinari acquistati nel 2022, per valori inferiori a 2,5 milioni di Euro, il nuovo credito di imposta è del 40% (come già per il 2020); è ammesso il pagamento del 20% del macchinario entro il 31 dicembre 2022 ma lo stesso deve essere consegnato entro giugno 2023.
La perizia rimane obbligatoria per macchinari di valore superiore ai 300.000€, ma è fortemente consigliata anche per macchinari di valore inferiore a 300.000€.
La perizia deve essere asseverata (non è necessario che sia giurata) e rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale iscritti nei rispettivi albi professionali o da un ente di certificazione accreditato. Sulle fatture e su tutta la documentazione di acquisto bisogna riportare la seguente dicitura: "Bene destinato alle agevolazioni di cui ai commi da 1054 a 1058 di cui all'art. 1 della legge 178/2020, nel rispetto delle condizioni di cui alla legge 232/2016 (art. 1 comma 1062 della legge 178/2020)".
fac simile autocertificazione iperammortamento fac simile dichiarazione iperammortamento autocertificazione legale rappresentante iperammortamento fac simile costo perizia iperammortamento perizia iperammortamento pdf perizia industria 4.0 esempio autocertificazione industria 4.0 fac simile autocertificazione iperammortamento data certa Ricordiamo, in caso di emissione senza la precedente dicitura, che è possibile correggere le fatture elettroniche, nelle modalità previste dalla Risposta 439 dell'Agenzia delle Entrate:
  • stampare il documento di spesa apponendo la predetta scritta indelebile e conservarlo;
  • ATTENZIONE: “la fattura sprovvista del riferimento all'articolo 1, commi da 184 a 197, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, non è considerata documentazione idonea e determina, quindi, in sede di controllo la revoca della quota corrispondente di agevolazione”
Le imprese che si avvalgono dei crediti d'imposta per investimenti in beni industria 4.0 devono effettuare una comunicazione al Ministero dello Sviluppo Economico (MISE).
È in corso di predisposizione l'apposito decreto direttoriale per l'indicazione del contenuto, delle modalità e della data, nel corso del 2021, a partire dalla quale le imprese potranno effettuare l'invio della comunicazione in questione.

perizia industria 4.0 brescia bergamo cremona mantova milano verona crema pavia costo perizia iperammortamento esempio perizia iperammortamento analisi tecnica requisiti azienda utilizzatrice perizia iperammortamento pdf perizia industria 4.0 esempio perizia tecnica giurata iperammortamento perizia giurata industria 4.0 costo perizia

Costo della perizia asseverata Industria 4.0

Contattateci per un preventivo qui: preventivo Perizia asseverata Industria 4.0

Dove svolgiamo le perizia Industria 4.0

Eseguiamo le perizie tecniche Industria 4.0 per l'iperammortamento (fino al 2019) o per il credito di imposta (a partire dal 2020 in poi) nelle provincie di:
  • Brescia
  • Mantova
  • Bergamo
  • Pavia
  • Milano
  • Verona
  • Piacenza
  • Lodi
  • Como
  • Parma
  • Cremona - Crema