consulenza ISO 9001 brescia ISO 9001 Milano

Accreditamento Reg. Lombardia per Servizi
di Istruzione e Formazione Professionale n. 1116

consulenza ISO 14001 brescia perizia industria 4.0 brescia mantova verona bergamo milano crema cremona lecco como GDPR BRESCIA varese impatto acustico dichiarazione di conformità MOCA
consulente marcatura CE macchine brescia perizie industria 4.0 brescia privacy brescia GDPR brescia impatto acustico brescia mantova bergamo milano
Home Page Contatti

Consulenza sulla normativa MOCA e prove di migrazione negli alimenti

La nostra consulenza in materia di Normativa MOCA e dichiarazione di conformità alimentare dei MOCA

Aiutiamo i produttori macchinari e di manufatti destinati al contatto con i prodotti alimentari, a realizzare i propri prodotti nel rispetto della normativa sui MOCA affrontandone i due ambiti principali:
  • la prima classe di regolamenti raggruppa le norme di conformità dei sistemi di assicurazione e controllo della qualità;
  • la seconda classe raggruppa le norme specifiche relative alla conformità del prodotto, divise poi in norme che declinano i requisiti generali, per tutti i materiali, e norme che declinano requisiti specifici, per alcune specie di materiali.
Aiutiamo quindi i produttori, distributori o importatori a immettere sul mercato un manufatto certificato MOCA supportando l'azienda nel:
  • mettere a punto un Sistema GMP standard, conforme con il Regolamento 2023/06/CE;
  • definire e documentare come fa a garantire il rispetto del Regolamento 1935/04/CE e delle eventuali disposizioni specifiche esistenti per le tipologie di materiali con le quali realizza il MOCA.

Gap Analisys MOCA: la verifica della conformità

La nostra società svolge audit di seconda parte MOCA presso la sede produttiva dei fornitori al fine di attestare l'aderenza del fornitore alla normativa sui MOCA. La qualifica del fornitore è infatti uno dei punti chiave richiesto dalla norma.
Il servizio reso ai nostri Clienti comprende la compilazione di una check-list normativa e la redazione di un report finale con assegnazione di un punteggio (rating) che consente di creare una graduatoria della bontà del fornitore.

Cos'è la normativa MOCA

Per garantire ai consumatori europei la Sicurezza Alimentare, la Comunità Europea ha creato un regolamento che investe gli operatori MOCA, ovvero di Materiali e Oggetti destinati a venire a Contatto con Alimenti.
In primis gli operatori devono censirsi: i termini per farlo sono riportati nel decreto legislativo 29/2017 del 31 luglio 2017. Tale decreto chiarisce anche le sanzioni per omessa o ritardata comunicazione.
Il Decreto Legislativo chiarisce che gli Operatori del Settore MOCA devono rendere atto notorio della loro esistenza, allo scopo di popolare la banca dati delle Autorità di Controllo e ciò con il fine ultimo di consentire all'Autorità stessa di programmare e pianificare i controlli ufficiali in modo efficace.
Le altre novità riguardano la sostanza del Decreto Legislativo, che intende mettere a disposizione dell'Autorità Competente per i controlli ufficiali un apparato sanzionatorio articolato e puntuale, riferito alle ipotesi di non conformità in base ai regolamenti generali e specifici comunitari inerenti i MOCA e già esistenti in UE fin dall'anno 2004.

Quali sono i soggetti coinvolti nella normativa MOCA?

  • Tutti i produttori, inclusi gli importatori in UE, i trasformatori e/o i distributori di MOCA;
  • tutti gli importatori o produttori in Italia, trasformatori o distributori di oggetti da cucina, quali posate o contenitori;
  • importatori o produttori in Italia, trasformatori o distributori di casalinghi e affini, quali le tazzine od i piatti o caffettiere e pentole;
  • importatori o produttori in Italia, trasformatori o distributori di avvolgenti e imballaggi per alimenti;
  • importatori o produttori in Italia, trasformatori o distributori, di macchine e parti di macchine destinati ad entrare in contatto con gli alimenti, quali macchine per il caffè, serbatoi, tubi o snodi, valvole, filtri;
  • importatori o produttori in Italia, trasformatori o distributori di macchine erogatrici di prodotti alimentari.
Gli obblighi riguardano l'intera filiera, quindi anche i produttori dei materiali con i quali gli oggetti saranno realizzati. dichiarazione conformità MOCA consulenza moca brescia consulenza normativa moca imballaggi alimenti prove migrazione moca brescia bergamo mantova verona cremona normativa moca 2019 moca consulting definizione moca dichiarazione di conformità contatto alimentare plastica certificazione moca ceramica moca test normativa moca 2018 pdf moca certification normativa moca 2019 dichiarazione moca pdf certificazione moca dichiarazione moca macchine dichiarazione di conformità contatto alimentare plastica moca import moca macchine alimentari normative macchine alimentari

Cosa sono i MOCA?

I MOCA sono un insieme eterogeneo e trasversale di manufatti, comunque destinati a entrare in filiera alimentare e in particolare a contatto diretto o indiretto con i prodotti alimentari; comprendono i materiali semilavorati che si prevede o si vuole siano poi impiegati per la realizzazione di tali manufatti.
Lo sono quindi, a titolo di esempio, gli oggetti da cucina, quali posate o contenitori; casalinghi e affini, quali le tazzine od i piatti o caffettiere e pentole; avvolgenti e imballaggi per alimenti; ma anche le parti di macchine destinati ad entrare in contatto con gli alimenti, quali serbatoi, tubi o snodi, valvole, filtri e così via. Da non trascurare sono anche i materiali e i macchinari con i quali tali oggetti si producono, quindi coils o barre di acciaio o altri metalli, pellets di materia plastica, vernici e rivestimenti, carte e cartoni, gomme etc…

Esclusioni dalla normativa dei MOCA

  • Materiali e oggetti forniti come oggetti di antiquariato;
  • materiali di ricopertura o di rivestimento, come i materiali che rivestono le croste dei formaggi, le preparazioni di carni o la frutta, che fanno parte dei prodotti alimentari e possono quindi essere consumati con i medesimi;
  • impianti fissi pubblici o privati di approvvigionamento idrico.

Sanzioni per mancata certificazione dei MOCA

Il recente decreto legislativo 29/2017, si inserisce negli obblighi comunitari previsti per la Sicurezza Alimentare e più in generale per l'applicazione di norme e regolamenti emanati in UE: gli Stati Membri devono assicurare i controlli ed un apparato sanzionatorio proporzionato e dissuasivo. Tale decreto risponde pertanto ad un obbligo comunitario.
La finalità è quella di prevedere un adeguato e ordinato apparato sanzionatorio inerente le norme vigenti in materia di Sicurezza Alimentare di materiali e oggetti in quanto destinati ad entrare in contatto con gli alimenti.

Domande frequenti sulla normativa dei MOCA

Domanda: esiste la certificazione MOCA?
Risposta: la normativa sui MOCA non prevede esattamente una "certificazione", intesa come verificata da Organismi di terze parti; è invece richiesta, da parte del produttore o importatore, la dichiarazione di conformità ai Regolamenti Europei e alle normative che sottendono al contatto alimentare. Si tratta quindi di una forma di "autocertificazione" che deve essere supportata da prove di laboratorio (prove di migrazione) e documentazione che attesti l'assicurazione della qualità e la ripetibilità del processo produttivo.
Domanda: questa tipologia di certificazione richiede un rinnovo con cadenza prevista (es. 2 anni) o una volta redatto il fascicolo rimane in vigore sino ad eventuali modifiche della normativa?
Risposta: la normativa sui MOCA non prevede una "certificazione" con verifica di terze parti, ma semplicemente l'adempimento di requisiti contenuti nei regolamenti europei e nelle leggi nazionali. Pertanto non c'è una scadenza periodica.
Il sistema di assicurazione qualità e il controllo qualità, come le dichiarazioni di conformità MOCA e le prove di migrazione sui prodotti, dovranno essere aggiornati soltanto in funzione dell'eventuale evoluzione dei processi aziendali, dei prodotti offerti e/o dei materiali che li costituiscono, o dei cambiamenti nella normativa vigente.
dichiarazione conformità MOCA consulenza moca milano dichiarazione moca 2018 m.o.c.a legno moca alluminio moca ceramica moca aggiornamenti campionamento moca check list moca dichiarazione nias audit seconda parte MOCA qualifica dei fornitori moca dichiarazione conformità MOCA

Consulenza per la normativa sui MOCA

La nostra organizzazione offre consulenze sui MOCA:
  • Brescia
  • Cremona
  • Mantova
  • Bergamo
  • Milano
  • Verona
  • Piacenza
moca acciaio inox 18/10 dichiarazione moca asl dichiarazione moca pdf normativa moca 2019 regolamento (ce 1935 2004) acciaio per contatto alimentare en 1672-2 pdf dichiarazione conformità acciaio inox normativa moca 2018 direttiva macchine organi in movimento regolamento (ce 1935 del 2004) regolamento ce 2023/2006 fac simile dichiarazione conformità moca dichiarazione di conformita' imballaggi regolamento (ce) n 10 2011 certificazione di alimentarietà moca import certificazione moca ceramica regolamento 1935/2004/ce moca certification dichiarazione food contact fac simile dichiarazione di conformità moca fac affettatrici affettatrice fac 275 affettatrice fac 250 certificazione moca contatto alimenti dichiarazione di conformità contatto alimentare plastica dichiarazione moca fac simile dichiarazione moca acciaio inox certificazione moca 2019 dichiarazione moca alluminio marcatura CE moca