Home Page Contatti

Diagnosi energetica (D.Lgs. 4 Luglio 2014, n. 102)

Diagnosi energetica dell'azienda

Il Decreto Efficienza Energetica (D.Lgs. 102/2014), in vigore dal 19 luglio 2014, obbliga le grandi imprese e le aziende a forte consumo di energia (imprese energivore) ad eseguire diagnosi energetiche mirate a definire interventi di riduzione dei consumi energetici.

Quali sono i soggetti obbligati dal decreto 102/2014?

  • GRANDI IMPRESE: imprese che occupano più di 250 persone, il cui fatturato annuo supera i 50 milioni di Euro o il cui totale di bilancio supera i 43 milioni di Euro;
  • IMPRESE A FORTE CONSUMO DI ENERGIA: imprese con consumi di energia elettrica pari ad almeno 2,4 GWh/anno e costo dell'energia elettrica pari ad almeno il 2% del fatturato annuo.
Processo di diagnosi energetica

Obblighi del decreto 102/2014

Entro il 05 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni, i soggetti obbligati devono eseguire una diagnosi energetica nei siti produttivi localizzati sul territorio nazionale. Tale obbligo non si applica alle grandi imprese che hanno adottato sistemi di gestione conformi alle norme ISO 50001 o EN ISO 14001 o EMAS a condizione che il sistema di gestione in questione includa un audit energetico realizzato in conformità a quanto previsto dal decreto.
Le imprese a forte consumo di energia sono obbligate a dare progressiva attuazione degli interventi individuati dalla diagnosi o, in alternativa, ad adottare sistemi di gestione ISO 50001.
Le imprese energivore hanno l'ulteriore obbligo di dare progressiva attuazione, in tempi ragionevoli, agli interventi di efficienza individuati dalle diagnosi stesse o in alternativa adottare sistemi di gestione conformi alle norme ISO 50001.
ENEA avrà il compito di svolgere i controlli e accertare la conformità delle diagnosi energetiche; tale verifica riguarderà un campione pari al 3% delle diagnosi ricevute; la percentuale salirà al 100% per quei casi nei quali la diagnosi sia stata svolta da auditor interni all'impresa.

Soggetti abilitati all'esecuzione dell'audit energetico

La diagnosi energetica deve essere condotta da società di servizi energetici (SSE), esperti in gestione dell'energia o auditor energetici.

Controlli e sanzioni

È stato stabilito che l'ENEA svolgerà i controlli su almeno il 3% dei soggetti obbligati e sul 100% delle diagnosi svolte da auditor interni. I soggetti obbligati che non effettuano la diagnosi energetica sono soggetti a sanzione amministrativa pecuniaria da 4.000 a 40.000 Euro.

Contenuti principali della diagnosi energetica

Descrizione del sito

In tale sezione verranno riportati i dati anagrafici e produttivi necessari alla corretta indicizzazione ed interpretazione dei dati ed alla normalizzazione degli indici energetici, quali, ad esempio, superfici, volumetrie, numero di unità prodotte (ove applicabile), fatture dell'energia.

Identificazione degli aspetti energetici e del consumo di energia

In tale sezione verranno riportati gli usi energetici e i dati storici sui consumi energetici necessari alla realizzazione del bilancio, strutturati per unità temporale, centro di consumo e tipologia di fonte. In particolare saranno raccolti dati su:
  • consumi di energia elettrica;
  • consumi di combustibile per tipologia (gas metano, GPL, gasolio, BTZ, biomasse,. etc.);
  • consumi di energia termica.
Verranno inoltre individuati, i fattori energetici da utilizzare per la definizione di indicatori rappresentativi delle performance energetiche dell'impianto o delle linee produttive. I valori degli indicatori individuati saranno utilizzati per un benchmark tra i siti o le linee oggetti di diagnosi e ove possibile, saranno confrontati con i corrispondenti indicatori riportati nei documenti BREF di settore.

Stima del consumo dì energia previsto durante il periodo successivo

La diagnosi energetica oltre a contenere una baseline dei consumi dovrà stimare i consumi energetici nel periodo successivo; per far questo si considereranno i dati di produzione a budget o altri indicatori utilizzati dall'organizzazione per la pianificazione della produzione.

Identificazione operatori chiave nel consumo di energia

In tale sezione verranno riportati i dati sul management energetico relativi alla gestione energetica del processo produttivo, dell'involucro edilizio e dei sistemi energetici ad essi associati; sarà così possibile individuare le principali funzioni legate ai principali usi energetici dello stabilimento.

Identificazione delle opportunità di riduzione dei consumi energetici

I tecnici del Team di Lavoro riepilogheranno tutte le opportunità di riduzione dei consumi energetici eventualmente già identificate dalla Committente e quelle rilevate nel corso del sopralluogo; per ciascuna saranno individuate il potenziale risparmio energetico e l'impegno economico per realizzarlo.
In tal modo sarà possibile mettere a disposizione del Committente un ventaglio di possibili azioni organizzate per priorità assegnatagli in base al costo, al tempo di ritorno dell'investimento e all'entità di risparmio.

Luogo di svolgimento delle consulenze per la diagnosi energetica

Area ISO offre la propria consulenza per la redazione della diagnosi energetica direttamente presso la Vostra azienda, per le provincie di:
  • Cremona
  • Mantova
  • Verona
  • Bergamo
  • Milano
  • Brescia
  • Piacenza
Contattateci per un preventivo per la diagnosi energetica.

modello 231 brescia diagnosi energetica Lombardia diagnosi energetica Brescia consulenze iso9000 Brescia consulenze iso9000 bergamo consulenza certificazione ISO 9000 brescia Consulenze sicurezza lavoro Corsi formazione sicurezza consulenze 1090 consulenze ISO TS 16949 certificazione OHSAS 18001 certificazione UNI EN 1090 certificazione ISO 14001 consulente privacy brescia certificazione ISO 9000 sistema integrato qualità totale SGQ sistema gestione qualità diagnosi energetica decreto 102/2014 norme serie ISO 9000 certificazione ISO 9001 Corso patentino muletto Cremona Corso trattore agricolo Brescia Consulenza iso9001 Brescia consulenza privacy brescia Consulenza iso9001 Bergamo Corso aggiornamento muletti brescia Corso primo soccorso Brescia Corsi sicurezza dirigenti Brescia Corsi HACCP brescia manuale HACCP brescia corso patentino cesta Brescia corso patentino muletti privati Brescia Corso antincendio rischio basso Brescia Patentino trattore Brescia Patentino piattaforma Brescia Corso RLS Brescia Corso carroponte Brescia corso patentino muletto Bergamo Corso piattaforme elevabili aeree Bergamo Corso RSPP datore di lavoro Brescia corso patentino muletto Brescia Corso RSPP Brescia patentino muletto Verona Corso antincendio rischio medio Brescia Corso piattaforme elevabili aeree Verona Corso aggiornamento antincendio rischio medio Brescia Corso autorespiratore aria patente cestello Brescia Corso preposti Brescia manuale autocontrollo HACCP brescia Corso patente piattaforma Brescia Patentino carrello elevatore Brescia Patente muletto Brescia Corsi 231-2001 Brescia Corso piattaforme elevabili aeree Cremona PLE Corso aggiornamento antincendio rischio basso Brescia Patentino trattore agricolo Brescia Patentino carrello elevatore Verona Corsi sicurezza dirigenti Brescia corso patente cesta Brescia Corsi legge direttiva Seveso Corso auditor interno ISO 45001 Corso carrelli elevatori Brescia Corso rappresentante lavoratori sicurezza Brescia Corso carrellisti Brescia Corso piattaforme Brescia Corso RSPP datore di lavoro Verona patentino muletto Bergamo Corso piattaforme elevabili aeree Brescia PLE Corso sicurezza lavoratori 81 2008 Brescia Patentino carrello elevatore Bergamo Corso patentino piattaforme PLE Brescia Corso legge 231/2001 a Brescia Corso antincendio rischio alto Brescia Corso piattaforme elevabili aeree Piacenza PLE Corso muletto Verona patentino muletto Brescia Corso aggiornamento piattaforme aeree Brescia Corso aggiornamento antincendio rischio alto Brescia